Vérité

Kultura

Vérité

Nga: Agim Desku Më: 18 janar 2022 Në ora: 16:57
Agim Desku

VÉRITÉ

(OU SUR CE QUE LA VÉRITÉ ME DIT LE MONDE)

Ce que le monde me dit vraiment

aujourd'hui

Quand hier j'étais l'otage de son péché

Plus mince que le fil de pantalon de laine des hommes albanais

Qu'ils sont devenus des légendes d'une patience infinie pour la terre

Et chaque fois qu'ils nous ont poussés à entrer dans le trou

de l'aiguille

Si tu oublies le morceau de culpabilité

L'Europe ×

Pour le jour du jugement

je serai la

Je viendrai avec des colombes de paix

Nous ne sommes pas les mêmes

Pas même par nom

Pas même par cœur

Nous sommes les premières divinités d'Adam

Et le péché du monde entier

Liberté et amour

Je l'ai mérité aussi

Je sais que la vérité fait mal au monde

Celle de Berlin et de Saint-Étienne

En cent morceaux quand ils l'ont divisé pour nous

Ils n'ont pas quitté l'Albanie

Pour l'avoir la seule mère.

INFINIT-28 septembre 2020 AGIM DESKU

Traduit par

Marjeta Shatro Rrapaj

LA VERITÀ

(O COSA MI DICE LA VERITÀ NEL MONDO)

Quello che il mondo mi dice davvero

Oggi

Quando ieri sono stato tenuto ostaggio del suo peccato

Più sottile del filato di lana per pantaloni degli uomini albanesi

Che sono diventate leggende di infinita pazienza per la terra

E ogni volta che ci hanno spinto nel buco

ago

Se dimentichi il pezzo di colpa

Europa

Per il giorno del giudizio

sarò lì

Verrò con le colombe della pace

Non siamo la stessa cosa

Nemmeno per nome

Nemmeno a memoria

Siamo le prime divinità di Adamo

E il peccato del mondo intero

Libertà e amore

Lo meritavo anch'io

So che la verità ferisce il mondo

Quello di Berlino e Saint-Etienne

In cento pezzi quando l'hanno diviso per noi

Non hanno lasciato l'Albania

Per averla come unica madre.

INFINIT-28 settembre 2020 AGIM DESKU

Tradotto da

Marjeta Shatro Rrapaj

LA VERDAD

(O LO QUE ME DICE LA VERDAD EN EL MUNDO)

Lo que el mundo realmente me dice

Hoy

Cuando ayer fui rehén de su pecado

Más fino que el hilo de lana para pantalones de hombre albanés

Que se han convertido en leyendas de infinita paciencia por la tierra

Y cada vez que nos empujaban al agujero

aguja

Si te olvidas de la culpa

Europa

Para el dia del juicio

estaré allí

Vendré con las palomas de la paz

No somos lo mismo

Ni siquiera por el nombre

Ni siquiera de memoria

Somos las primeras deidades de Adán

Es el pecado del mundo entero

Libertad y amor

Yo también lo merecía

Se que la verdad duele al mundo

El de Berlín y Saint-Etienne

En cien pedazos cuando lo dividieron por nosotros

No salieron de Albania

Tenerla como única madre.

INFINIT-28 de septiembre de 2020 AGIM DESKU

Traducido por

Marjeta Shatro Rrapaj

PIÙ CHE POESIA

Per il mio compleanno

I migliori auguri mi vengono in ogni momento

Non vedo l'ora di scendere dalle nuvole di pioggia

Credo che mi portino il calore del sole

E con le belle parole delle divinità arrivano

Oggi i re della primavera non sono più con me

Qualcuno guarda al mondo con covid 19

Forse perché ogni volta sono diventato altezzoso

Inudibile dei poteri degli stati

Sono rimasto ostaggio della fiducia del mio uomo

In un momento in cui la virilità non è più ascoltata

Ho pagato a caro prezzo il silenzio della parola

Ho aggiunto un'altra ribellione alla mia vita

Ho adorato la vita del combattente libero

Ho reso l'amore di sua figlia il verso della vita

Cosa ricordo del liberatore che non ha perdonato la terra

Non vuole che la tomba dei coraggiosi diventi carne di cane

Oggi le sante albe brillano in me

Ho la vita per vedere la città tranne le rose

Nessuna nuvola nera dei secoli che ci ha maledetti

Per riportare la fata e l'amore delle aquile

25 agosto 2020 AGIM DESKU

Tradotto da

Marjeta Shatro Rrapa

PIÙ CHE POESIA

Per il mio compleanno

I migliori auguri mi vengono in ogni momento

Non vedo l'ora di scendere dalle nuvole di pioggia

Credo che mi portino il calore del sole

E con le belle parole delle divinità arrivano

Oggi i re della primavera non sono più con me

Qualcuno guarda al mondo con covid 19

Forse perché ogni volta sono diventato altezzoso

Inudibile dei poteri degli stati

Sono rimasto ostaggio della fiducia del mio uomo

In un momento in cui la virilità non è più ascoltata

Ho pagato a caro prezzo il silenzio della parola

Ho aggiunto un'altra ribellione alla mia vita

Ho adorato la vita del combattente libero

Ho reso l'amore di sua figlia il verso della vita

Cosa ricordo del liberatore che non ha perdonato la terra

Non vuole che la tomba dei coraggiosi diventi carne di cane

Oggi le sante albe brillano in me

Ho la vita per vedere la città tranne le rose

Nessuna nuvola nera dei secoli che ci ha maledetti

Per riportare la fata e l'amore delle aquile

25 agosto 2020 AGIM DESKU

Tradotto da

Marjeta Shatro Rrapa

Non c'è nessuno a credere negli dei

So quando la vita non ha più senso vivere

Se le iene sono entrate nella tua anima

Niente può essere più come prima

Quando gli imperatori mi chiedono la morte

Il terreno rimaneva libero se non lo calpestavi più

Ai miei tempi non c'è nessuno che punisca gli dei

Quanto tempo vivono ancora i demoni?

Meglio vivere senza la mia preghiera

Che mi aspetto di morire per la fiducia dell'amore

So di essere un milionario della parola data

Oppure vivo nel cieco mondo dell'universo

Solo che ricordo i liberatori per ore e ore

Il bacio del cuore mi sta fermando Ufot

Te l'ho detto che non è il mio momento

Senza sogni che non mi fanno mai dormire

Forse avrei dovuto diventare Don Giovanni

Per vivere le notti ai bellissimi occhi veneziani

Tranne se muore per la sua fiducia

E mi aspetto che la parola data per fermarli

Tutti quelli che mi uccidono le battaglie di liberazione

Anche se è il nostro dio o imperatore.

25 ottobre 2020 AGIM DESKU

Tradotto da

Marjeta Shatro Rrapaj

25 tetor 2020 AGIM DESKU

Non c'è nessuno a credere negli dei

So quando la vita non ha più senso vivere

Se le iene sono entrate nella tua anima

Niente può essere più come prima

Quando gli imperatori mi chiedono la morte

Il terreno rimaneva libero se non lo calpestavi più

Ai miei tempi non c'è nessuno che punisca gli dei

Quanto tempo vivono ancora i demoni?

Meglio vivere senza la mia preghiera

Che mi aspetto di morire per la fiducia dell'amore

So di essere un milionario della parola data

Oppure vivo nel cieco mondo dell'universo

Solo che ricordo i liberatori per ore e ore

Il bacio del cuore mi sta fermando Ufot

Te l'ho detto che non è il mio momento

Senza sogni che non mi fanno mai dormire

Forse avrei dovuto diventare Don Giovanni

Per vivere le notti ai bellissimi occhi veneziani

Tranne se muore per la sua fiducia

E mi aspetto che la parola data per fermarli

Tutti quelli che mi uccidono le battaglie di liberazione

Anche se è il nostro dio o imperatore.

Të nderuar lexues të gazetës “Bota sot”, komentet që përmbajnë fyerje, ofendime dhe sharje nuk lejohen në portal. Andaj, komentet e juaja do të kalojnë në filtra për aprovim dhe të tillat që përmbajnë gjuhë që nuk përkon me rregullat, nuk do të aprovohen. Ju faleminderit.
Sot mund të lexoni Shfletoni kopertinat